Skip Navigation LinksHome Page > Servizi al Cittadino > Dettaglio... Cerca nel sito:

CANONE UNICO PATRIMONIALE (EX TOSAP – IMPOSTA COMUNUALE SULLA PUBBLICITA’ E DIRITTO SULLE PUBLICHE AFFISSIONI )


A V V I S O
A decorrere dal 1° gennaio 2021, la Legge 27 dicembre 2019, n. 160, all’art. 1, comma 816, ha istituito il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e il canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile, destinati a mercati realizzati anche in strutture attrezzate.
Il predetto canone, a decorrere dal 1° gennaio 2021, sostituisce i seguenti prelievi:
•La Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche ( TOSAP);
•l’imposta comunale sulla pubblicità (ICP) ;
•il diritto sulle pubbliche affissioni (DPA);
•il canone di cui all’art. 27, commi 7 e 8, del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, limitatamente alle strade di pertinenza dei comuni e delle province.
Il canone come sopra individuato è comprensivo di qualunque canone ricognitorio o concessorio previsto da norme di legge e dai regolamenti comunali e provinciali, fatti salvi quelli connessi a prestazioni di servizi;
Il canone di cui all’art. 1, comma 816, della Legge n. 160/2019 si basa su 2 presupposti applicativi, individuati specificatamente all’art. 1, comma 819, della legge n. 160/2019 e di seguito riportati:
l’occupazione, anche abusiva, delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti e degli spazi soprastanti o sottostanti il suolo pubblico;
la diffusione, anche abusiva, di messaggi pubblicitari, mediante impianti installati su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile degli enti, su beni privati laddove siano visibili da luogo pubblico o aperto al pubblico del territorio comunale, ovvero all’esterno di veicoli adibiti a uso pubblico o a uso privato;
Con delibera di Consiglio Comunale n.18 del 24/05/2021 è stato istituito e regolamentato il suddetto canone patrimoniale.
Con deliberazione della Giunta Comunale n. 57 del 29/05/2021sono state approvate le tariffe in vigore per l’anno 2021-
SCADENZA PAGAMENTI anno 2021
– per il sono anno 2021 la scadenza del pagamento rimane fissata nel 15 luglio 2021 .
Detta disciplina è integrata dal Regolamento comunale per l'applicazione dell’imposta municipale propria (IMU) consultabile sul sito comunale all’indirizzo:
http://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/export/sites/default/_gazzetta_amministrativa/amministrazione_trasparente/_sicilia/_piazza_armerina/224_alt_con_acc_civ/2021/Documenti_1622140531761/1622140532202_regolamento_canone_unico_patrimoniale_piazza_armerina.pdf
Le tariffe sono consultabili sul sito comunale all’indirizzo:
http://ww2.gazzettaamministrativa.it/opencms/export/sites/default/_gazzetta_amministrativa/amministrazione_trasparente/_sicilia/_piazza_armerina/224_alt_con_acc_civ/2021/Documenti_1622374043034/1622374043666_tariffe_canone_unico_2021_delibera_57-2021.pdf
INFORMAZIONI
Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi direttamente al personale dell’Ufficio Tributi sito in Atrio Fundrò n.1 a Piazza Armerina – tel/fax: 0935/982273- 982272 -982269 – 982267 - e-mail: tributi@comunepiazzaarmerina.it –
PEC: tributi@pec.comunepiazzaarmerina.it
Orario apertura al pubblico: il lunedì e venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 - il mercoledì dalle ore dalle ore 15,30 alle ore 17,30 –
Piazza Armerina lì 29 Maggio 2021
Il Responsabile del VII^ Settore
Rag. Giuseppe Baiunco











Link


e-mail


Allegati

« Allegato 1

« Torna al sommario


Comune di Piazza Armerina Atrio Fundrò 1, 94015 - Piazza Armerina (En)
Telefono: 0935/982.111 - email: info@comunepiazzaarmerina.it
Posta Certificata: info@PEC.comunepiazzaarmerina.it
Coordinata IBAN: IT26J0521616800000000000784
Partita IVA: 00046540860
© 2009 Comune di Piazza Armerina - Note Legali - Credits